Come smettere di fare scelte che rimpiangi…

“Difatti, io so che in me, cioè nella mia carne, non abita alcun bene; poiché in me si trova il volere, ma il modo di compiere il bene, no. Infatti il bene che voglio, non lo faccio; ma il male che non voglio, quello faccio.”
ROMANI 7:18-19



Ripensa a una decisione che hai preso di recente che non ha onorato Dio. Forse in quel momento la scelta ti è sembrata divertente, o forse non sapevi come dire “no”. Forse ti sei sentito intrappolato o stanco e non hai visto alcuna alternativa. Abbiamo tutti fatto cose che ci appesantiscono e ci fanno chiedere: “Perché mi sembra di fare ciò che so essere sbagliato?”

Il mondo ci incoraggia a “seguire il nostro cuore”, ma i nostri sentimenti possono facilmente indurci a fare cose che non sono in linea con la volontà di Dio. Ma con l’aiuto di Dio, siamo in grado di rompere i processi che ci portano a prendere decisioni pessime.

Cos’è il peccato?

Quando Adamo ed Eva decisero di perseguire qualcosa di “buono” senza Dio, la loro decisione permise al male di entrare nel mondo. Nella Scrittura, il peccato è spesso usato per descrivere azioni che mancano l’obiettivo a cui Dio ci ha chiesto di mirare: vivere una vita incentrata sull’amare Dio e gli altri.

Mentre ci sono azioni universali che disonorano Dio, anche piccoli atti di disobbedienza ci allontanano da Lui. L’apostolo Giacomo scrisse che “è peccato sapere qual è la cosa giusta da fare, e poi non farla.”

In altre parole, se sai cosa Dio ti sta chiedendo di fare, eppure decidi ancora di disobbedirGli, allora stai compromettendo l’autorità di Dio nella tua vita. Il peccato ci alletta perché è gratificante per noi, ma provoca separazione eterna da Dio e dagli altri.

Come cambiamo?

Mentre eravamo ancora peccatori, Gesù venne e morì per noi. Il Suo sacrificio volontario e la separazione da Dio hanno portato alla nostra riconciliazione con Lui. Niente di tutto ciò è perché lo meritiamo, ma perché Dio lo ha sempre voluto. Dio vuole aiutarci a cambiare perché sa che non possiamo vincere il peccato da soli.

Quindi, se non conosci Gesù, il primo passo che puoi fare per sconfiggere il peccato è invitarLo a trasformare la tua vita.

Ma se già appartieni a Gesù, Egli ti ha dato la grazia, la forza e il perdono di cui hai bisogno per vivere una vita che Lo onori. Quindi, quando ti ritrovi a fare scelte che dopo potresti rimpiangere, ecco alcuni passaggi pratici che puoi intraprendere:

  1. Continua ad avvicinarti a Dio ogni giorno.

  2. Più tempo trascorri con Dio, più vorrai onorarLo e fare la Sua volontà, e questo rende il peccato meno attraente. Nel corso del tempo, Dio trasforma la tua mente e cambia il tuo modo di pensare.

    Prova a passare 15 minuti con Dio ogni giorno questa settimana e guarda cosa succede mentre lo fai. La preghiera è un ottimo punto di partenza.

  3. Connettiti alla comunità.

  4. Non siamo stati creati per affrontare la vita da soli, siamo stati creati per edificarci gli uni gli altri. Le persone che ti circondano influenzano le scelte che fai. Considera di chiedere ad alcune persone che conosci e a cui ti ispiri, online o di persona, di avvicinarsi a Dio con te.

    Prova a iniziare un piano con gli amici.

  5. Chiedi a Dio di scrutare il tuo cuore.

  6. Possiamo cambiare solo quando permettiamo a Dio di cambiarci. Considera di salvare la seguente preghiera nella tua app YouVersion e, ogni giorno, chiedi a Dio di trasformarti:

Dio,

Non voglio prendere parte a cattive abitudini o decisioni sbagliate che non portano a una vita piena. Quindi, ti prego cercami, e conosci il mio cuore. Prova i miei pensieri ansiosi. Fammi vedere tutto ciò che ti offende e guidami sulla via della vita eterna. Voglio che rinnovi la mia mente affinché io possa conoscere qual è la Tua volontà e possa camminare in essa. Eccomi, Signore. Affido a Te il mio cuore: sono tuo.

Nel nome di Gesù,
Amen.